Le eruzioni dell’Etna

Il più alto vulcano attivo in Europa, dal 21 giugno 2013 Patrimonio dell’umanità UNESCO, fonte di incredibili spettacoli pirotecnici ed eruzioni immortalate da stampa, tv e amatori, per tutti i siciliani semplicemente “A’muntagna”…

Parliamo proprio di lei, sua maestà: l’Etna.

Molto più che una semplice formazione geologica, L’Etna è meta ininterrotta delle visite di turisti amanti della natura e delle sue manifestazioni di forza e spettacolarità, in quanto si tratta di uno dei pochi vulcani attivi al mondo a essere facilmente accessibile. Sono presenti infatti anche guide specializzate e mezzi fuoristrada che in sicurezza portano i visitatori fino ai crateri sommitali.
Le sue eruzioni passate non hanno mancato quindi di essere motivo di orgoglio e al tempo stesso di preoccupazione per i siciliani, e in particolare gli abitanti delle province etnee, che vivono ai piedi di questo gigante. 

Non bisogna infatti andare troppo lontano, al 2002 per esattezza, per ricordare quella che molti hanno definito come l’eruzione perfetta: durata dal 27 ottobre al 29 gennaio 2003, e considerata tra le più esplosive degli ultimi 100 anni, la colata lavica portò alla distruzione di tutte le infrastrutture turistiche-ricettive e sportive nel territorio limitrofo, azzerando in una nottata trent’anni di investimenti e progetti di un’intera comunità.
Negli anni successivi, il buon Mongibello (nome mitologico con cui i siciliani identificavano il vulcano) ha continuato a ricordare ai suoi coinquilini la sua imponenza attraverso eruzioni fortunatamente meno preoccupanti, ma comunque capaci di regalare forti emozioni ai fotoamatori di tutto il mondo.

Basti pensare alla recente serie di parossismi avvenuti nel mese di febbraio 2021, che hanno riportato l’attenzione dei media sui fragori della fucina d’Efesto, anche a causa della grossa nube di cenere e lapilli che ha coperto la costa orientale siciliana per diversi giorni, causando qualche disagio e una quantità indefinita di immagini e video colmi di stupore ricondivisi prontamente su tutti i social network.

Forte di una connessione indissolubile (e anche letterale) con l’Etna e il territorio siciliano, Birra Vulcano è pronta ad “esplodere” e a ridefinire il concetto di birra artigianale siciliana, proponendo un format mai visto prima in Italia e all’estero.